Italo

Nel 2009 l’intera cittadina di Scicli adottò Italo, il cane umano, che era solito vagare per le strade e ‘salutare’ i clienti di bar e ristoranti, che hanno tavoli all’esterno, per condividere il loro pasto. Gli è stato poi anche dedicato un film: Italo, con Marco Bocci e Barbara Tabita.

Italo è una figura importante per la città ed è rimasto ancora oggi nella memoria e nei cuori degli abitanti della piccola cittadina siciliana.

ll nostro Chef Luca Giannone che pratica un’idea di cucina che riprende le tradizioni gastronomiche e non solo di Scicli, ha voluto dedicargli un panino. L’idea del panino nasce dal fatto che è possibile mangiarlo proprio per le strade di Scicli, le stess in cui Italo era solito vagare.

 

Stampa
Italo
Italo, il panino, è fatto con pane ai semi di papavero con cardella (lattuga selvatica) palombo (pesce della famiglia degli squali, da qui il nome dog fish) in agrodolce con cipolla, capperi, finocchietto selvatico e pomodoro.
Tempo di cottura 10 minuti
Porzioni
persona
Tempo di cottura 10 minuti
Porzioni
persona
Istruzioni
  1. Pulire e tagliare a pezzi il palombo, friggerlo e ridurlo in straccetti. Stufare della cipolla, tagliata precedentemente a julienne, salare, aggiungere i capperi e l'agrodolce unendo in uguali quantità aceto e zucchero, fare insaporire ed aggiungere il palombo. Piastrare il panino e imbottirlo con la cardella, il pomodoro, il palombo e il finocchietto.
Condividi questa Ricetta

Leave your comment